Crossroads in art music & science

ALESSANDRO CARABELLIspeaker

 

 

La scienza e l’arte hanno scandito le epoche di questo pianeta e dato voce ed impulsi alle varie culture accomunandole in un  linguaggio universale.

Scienza, arte e musica, mondi apparentemente così lontani, sono in realtà legati da innumerevoli affinità e saranno collegate tra di loro da un filo conduttore: la potenzialità dell’invisibile. Tutti questi ambiti offrono una ricchissima e unica possibilità d’ispirazione ed emozione, condivisa da tutte le culture. Tutti possiedono una grande quantità di stili, strumenti e varietà di espressioni. Tutti interpretano l’invisibile e lo traducono nei modi più disparati per renderlo il più possibile accessibile e comunicabile.

L’idea di questo progetto nasce dall’esperienza accumulata nella divulgazione culturale di approccio scientifico unito alla volontà di creare sinergie artistico - musicali - scientifiche che possano essere utilizzate come strumento di comunicazione

L’estrinsecazione di un linguaggio universale che accomuna questi apparentemente distanti universi permette di comprendere e capire quale sia questa forma di comunicazione e soprattutto quanto questa sia importante.

In tutte le culture, l’arte è usata come mezzo di comunicazione, un linguaggio universale che ha trovato stabile collocazione accanto alle scienze esatte. Il progetto consta di una parte teorica in cui i relatori, con l’ausilio di uno slide-show, esporranno in modo semplice e divulgativo i principi della scienza, delle nano tecnologie, della musica, della pittura e della fotografia, gli strumenti e le nuove frontiere della scienza, l’arte dell’improvvisazione e della creatività nella storia della musica da J.S. Bach ai giorni nostri e di una seconda parte in cui musicisti classici e jazz di fama internazionale dimostreranno i principi discussi in precedenza con un concerto.

L’obiettivo cui mira il progetto è contribuire a costruire e a promuovere una cultura di benessere e armonia attraverso la comunicazione e la diffusione di arte, scienza e musica, valorizzando l’importanza di ciò che è ”invisibile a occhio nudo” e divulgando ad ampio spettro grazie agli interventi di eccellenze internazionali operanti in questi ambiti.

Formatori e testimonial di questa innovativa e pionieristica iniziativa saranno la scienziata Prof. Silvia Giordani, il M° Alessandro Carabelli e il M° Claudio Farinone a cui si aggiungeranno ospiti ed artisti di fama internazionale. 

 


Music is your own experience, your own thoughts, your wisdom. 

If you don’t live it, it won’t come out of your horn. 

They teach you there’s a boundary line to music. But, man, there’s no boundary line to art.

                                                                                                                                         Charlie Parker

 painting by  Vav Hakobyan